• Home
  • Blog
  • Gadget per convegni: perché è utile “brandizzare” un evento
gadget per eventi

Gadget per convegni: perché è utile “brandizzare” un evento

Ogni event planner esperto sa quanto sia importante includere tra le varie fasi dell’organizzazione anche quella relativa ai gadget che verranno lasciati ai partecipanti.

Ma come, nell’era digital ha ancora senso pensare a regalini come penne, block notes e portachiavi? Ebbene sì, certe attenzioni non muoiono mai e anzi i gadget promozionali restano un elemento essenziale per il marketing aziendale. Un aspetto quindi – anche se può sembrare ormai vintage – da non tralasciare quando si organizza un convegno, una convention, un meeting e così via.

Quali gadget scegliere per un evento?

Il suggerimento è quello di scegliere gadget di qualità da poter però acquistare in stock a prezzi convenienti per l’azienda e di puntare sull’utilità dell’oggetto per i partecipanti e non (o almeno non solamente) sull’impatto dell’oggetto. Non serve inoltre sovraccaricare le persone facendole andar via con valanghe di gadget che finiranno per cestinare. È meglio sceglierne pochi ma ben studiati in modo che possano essere effettivamente apprezzati, riutilizzati anche in seguito e lasciare un buon ricordo. Facciamo qualche esempio di gadget che si rivela sempre una buona idea, i classici must have di un convegno (soprattutto con grandi numeri) da far trovare in postazione a ogni partecipante.

  • Penna: meglio se a sfera, scorrevole, pratica, con una buona impugnatura, in plastica ma di buona fattura, leggera e resistente. Deve riportare il logo aziendale e le informazioni sintetiche sul brand.
  • Block notes: per poter scrivere informazioni e prendere appunti velocemente è importante che sia abbastanza grande, con carta bianca, rilegatura a spirale e una copertina accattivante che riporti il logo aziendale
  • Chiavetta usb: un oggetto ormai di uso quotidiano che non può mancare tra i gadget di un evento e che certamente verrà riutilizzato dai partecipanti al convegno. Si può far realizzare con forme e colori divertenti, magari con un tocco di ironia se il contesto e l’immagine aziendale lo permettono.
  • Badge e portabadge: il badge permette ai partecipanti di essere identificati immediatamente ma facilita anche le relazioni tra le persone presenti. Deve essere quindi chiaro e semplice da leggere, oltre a riportare il logo aziendale. Il portabadge inoltre è preferibile che sia resistente e pratico, con nastro da appendere al collo e clip personalizzabili. Si può infatti giocare con i colori e far stampare logo aziendale e scritta con riferimenti all’evento.
  • Cartellina porta fogli: ok si tratta di un semplice raccoglitore di plastica trasparente ma è comunque possibile renderlo più personale aggiungendo all’interno del materiale informativo o altri contenuti utili.
  • Borsa: va benissimo anche una semplice shopper in tela, l’importante è che sia realizzata con un materiale resistente per durare nel tempo, pensata con un occhio al design e all’originalità in modo che il look sia piacevole e abbia la precedenza sul logo aziendale.

L’importanza di brandizzare un evento come strategia di marketing

Introdurre i gadget nella propria strategia di marketing aziendale quando si organizza un evento è utile sia per il brand che per i partecipanti. A fronte di un investimento comunque non molto alto, si tratta infatti di un ottimo strumento di promozione del marchio che consente di aumentarne la popolarità e di restare impressi tra le persone per molto tempo (se si punta su oggetti riutilizzabili a distanza). I gadget inoltre permettono di acquisire nuovi clienti ma anche di fidelizzare quelli già acquisiti aumentando la fiducia e il senso di appartenenza nei confronti del brand.

Un altro aspetto da considerare è che attraverso la scelta dei gadget l’azienda può comunicare in modo veloce e immediato la propria immagine, eventualmente anche migliorandola. Un’azienda infatti, a seconda del ramo in cui opera e delle tematiche di cui si occupa, può parlare di sé anche attraverso la scelta di gadget realizzati ad esempio con materiali eco-sostenibili, oggetti solidali o messaggi sociali stampati su borse, penne o block notes. Per uscire dall’anonimato di gadget tutti uguali bisogna infatti pensare bene cosa si vuole comunicare al proprio pubblico prima di decidere quali oggetti regalare ai partecipanti.

Ricordatevi quindi che un convegno passa ma un gadget resta ed è un grande strumento pubblicitario.

Web Crew

Pirati del web con velleità comunicative. Tecnici quanto basta per riuscire a spurgare un database, letterati quanto basta per convincere la gente a farci sproloquiare su siti seri, tipo questo.

Lascia un commento

Demo

Fenicia Eventi

Congressi

I prossimi congressi organizzati da Fenicia

Dove siamo

  • Sede legale
    Via Tor De’ Conti, 22 00184 Roma

Contatti

Tel. 06.87671411 – Fax 06.62278787
Fenicia Whatsapp +39 342 8211587
E-mail: info@fenicia-events.eu