Fenicia Medical fa parte di Fenicia Network

  • Home
  • Blog
  • Una giornata di dibattiti e incontri per superare i pregiudizi del pensiero comune

Una giornata di dibattiti e incontri per superare i pregiudizi del pensiero comune

La Giornata Culturale Araba intende ospitare studiosi del mondo arabo e giornalisti in una serie di tavole rotonde che siano in grado di nettare il dibattito pubblico sulla cultura araba dagli infiniti stereotipi alimentati negli ultimi vent’anni dalla semplificazione brutale imposta dai conflitti bellici, come anche dagli atti di violenza che hanno in diverse occasioni coinvolto le città di diversi paesi occidentali, e non solo.

Proprio la semplificazione mediatica, e non solo – preda di analisi affrettate o del puro e semplice sensazionalismo, come anche di una lettura appunto forzatamente stereotipata della realtà politica dei paesi arabi – ha senz’altro il demerito di aver contribuito alla diffusione di alcuni luoghi comuni, che possono oggi facilmente impedirci una lettura stratificata e completa della realtà sociale e culturale interna al mondo arabo.

L’irriducibilità dei pregiudizi di genere, ad esempio, si mescola e si somma, nei media occidentali, agli stereotipi sulla fede islamica, producendo una rappresentazione necessariamente falsata della donna musulmana (su cui vedi almeno il saggio di Cadigia Hassan). Quando invece una lettura profonda delle contraddizioni e delle fratture culturali esistenti potrebbe (e dovrebbe) restituirle quello che è il suo ruolo cardine all’interno dei processi di secolarizzazione in atto – nonostante tutto – nella cultura e nei costumi arabi, come anche nel recupero delle tradizioni etniche ed artistiche che contemporaneamente rischiano di essere disperse dal montare dei fenomeni di globalizzazione in atto su scala planetaria (ruoli che raramente trovano spazio di rappresentazione pubblica e che al contrario potrebbero favorire una reale analisi critica, impossibile nella logica dello ‘scontro di civiltà’ imposto dai media e dalla cronaca mainstream).

Simbolo del cortocircuito tra la semplificazione e pregiudizio di genere, la polemica sul velo non cessa di alimentarsi, per esempio, proponendo ogni volta una rappresentazione isostatica che necessariamente tende a ripercorrere i luoghi comuni culturali, senza lasciare alcuno spazio per l’analisi concreta del presente – che ovviamente è molto più dinamico di quanto lo stereotipo vuol suggerire (su cui vedi per esempio la bella intervista alla professoressa Francesca Corrao, nostro ospite per la Giornata Culturale Araba, pubblicata nel marzo 2017 sul magazine filosofico La Chiave di Sophia).

Quando invece proprio in un momento storico come l’attuale dovremmo davvero sforzarci di guardare oltre al velo del facile pregiudizio per riconoscere con più chiarezza le intaccature e gli attriti che pure scuotono il mondo arabo contemporaneo all’interno di se stesso, al di là della facile contrapposizione con il modello occidentale, e poter così cogliere quelle sfumature politiche e sociali che meglio potrebbero farci comprendere la complessità storica e geopolitica che riguarda il Medio Oriente e in generale tutti i paesi arabi.

Occasione di incontro e approfondimento, la Giornata Culturale Araba vuole offrire uno spazio di riflessione collettiva che possa favorire la diluizione degli stereotipi a vantaggio di un’analisi puntuale delle differenze; un’iniziativa che in definitiva vuole coltivare il terreno talvolta aspro ma sempre fecondo del confronto culturale, troppo spesso annichilito dalle ragioni della realpolitik ma che appare ancora l’unico capace di ridurre i contrasti a vantaggio di una coesistenza che sia davvero ricca, pacifica e condivisa.

Ad animare il dibattito e a favorire uno scambio di opinioni libere da quella coltre di pregiudizi, contribuiranno figure di spicco del mondo politico e del giornalismo che hanno avuto modo di accostarsi alla cultura araba in una maniera tutt’altro che superficiale. Parliamo della già citata Francesca Corrao, Professore Ordinario di Lingua e Cultura Araba presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università LUISS di Roma, di Luciano Violante, Presidente della Fondazione Italiadecide, dell’Onorevole Milena Santerini, Membro della Commissione cultura, istruzione e sport della Camera dei Deputati e delegata presso il Consiglio d’Europa e di molti altri.

Ulteriori e più dettagliate informazioni sul programma e su come partecipare sono disponibili alla pagina dedicata.

Web Crew

Pirati del web con velleità comunicative. Tecnici quanto basta per riuscire a spurgare un database, letterati quanto basta per convincere la gente a farci sproloquiare su siti seri, tipo questo.
Demo

Fenicia Eventi

Congressi

I prossimi congressi organizzati da Fenicia

Dove siamo

  • Sede legale
    Via Tor De’ Conti, 22 00184 Roma

Contatti

Tel. 06.87671411 – Fax 06.62278787
Fenicia Whatsapp +39 342 8211587
E-mail: info@fenicia-events.eu